incontrare e chattare con trans

Le chat gratuite con trans: un ottimo modo per conoscere trav nella tua zona

Un quadro generale

Badoo, meetic…le applicazioni per incontri di genere sentimentale/erotico si sono diffuse sempre di più negli ultimi anni, venendo anche incontro ai diversi orientamenti. Per citare i più celebri, Wapa mette in comunicazione donne interessate ad appuntamenti lesbo e Romeo organizza incontri fra uomini, il tutto regolamentato per evitare le molestie di qualunque genere. Meno conosciute sono le piattaforme online per incontri e chat trans.

Sulla rete
Navigando su internet però si apre una lista tutt’altro che esigua di possibilità per mettere in contatto i transgender. Si passa dai titoli meno politically correct che rimandano alle gang bang a denominazioni più soft, che possono far sorridere se pensiamo a TranseX Italia o a LifeTrav. Occorre ovviamente distinguere fra siti destinati al porno o a scambi hard tramite schermo e quelli che intendono fornire un luogo riparato dai pregiudizi dove confrontarsi e conoscersi. Più spinto è il nome del link, più forte si fa l’ipotesi che si tratti del primo caso, ovviamente. Come tutti i siti di chat per essere sicuri una buona idea è controllare se sia previsto un regolamento sui toni utilizzati e le immagini inviate, che non vadano a ledere la dignità della persona. Transessuale, bisessuale, etero…ciascuno ha diritto ad essere sé stesso, nel rispetto altrui. In tutti i siti le età degli iscritti variano dai 20 ai 60 e più anni.

Noitrans.it
Stando alle recensioni si tratta di uno dei siti più sicuri in quest’ambito per chi sia interessato a incontri transgender. L’idea è stata lanciata da una coppia uomo-donna trans, che hanno aggiunto come denominazione l’idea di incontri per le loro iscritte con “ragazzi per bene”. A prima vista non ci sono foto provocanti, sempre nell’idea di gestire conversazioni ed eventuali incontri consenzienti da entrambe le parti, dopo una prima conoscenza. Non mancheranno le segnalazioni come in ogni tipo di chat, ma una severa lista di regole consente di denunciare eventuali offese. Basta dichiarare luogo di residenza, più o meno generico, e inserire una foto distinguibile e che rispetti i limiti riguardo la nudità.

Un bilancio finale
Non si può non notare come sia questo sito che altri simili siano nati dal 2013 in poi e la loro visibilità sia sempre rimasta ridotta. Il genere è ancora in larga parte considerato come legato alle caratteristiche anatomiche, il che porta a guardare con sospetto chi desidera cambiarlo. Una rilfessione finale va anche ai Female to Male, i transessuali che passano da donna a uomo. Gli esiti delle ricerche sul web si riducono drasticamente quando si ricercano piattaforme di incontri fra donne e uomini trans. Potrebbe derivare dal loro scarso numero come dall’aura di mistero che si cerca di mantenere a riguardo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *